Cartongesso REI: Che cos’è

Il cartongesso REI è una tipologia di cartongesso dalle capacità ignifuga che viene per questo utilizzato nella costruzione di pareti e barriere antifuoco all’interno degli edifici, che siano abitazioni private, uffici, magazzini ecc.

La sigla REI in particolare indica la predisposizione alla sopportazione di fonti di calore estreme del cartongesso in questione. Quindi diversi codici REI comportano una diversa resistenza al fuoco, garantendo minore o maggiore capacità di resistenza meccanica e isolante.

La classificazione usata attualmente nel mercato per il cartongesso ignifugo prevede 3 tipologie diverse di cartongesso REI: cartongesso REI 60, cartongesso REI 90 e cartongesso REI 120.

cartongesso rei applicazione

Perché utilizzare il Cartongesso REI?

Il cartongesso REI si dimostra utilissimo per diverse ragioni. Prima fra tutte garantisce il contenimento di eventuali incendi e conseguenti fiamme che potrebbero diffondersi per la casa, riducendo il rischio di gravi conseguenze.

In secondo luogo, ma altrettanto importante, permette di essere sicuri che le strutture portanti della propria casa o del proprio ufficio mantengano la stessa resistenza strutturale anche nei periodi estivi dove le temperature molto elevate potrebbero diversamente andare a comprometterne anno dopo anno la struttura.

REI 120, 90 e 60: Cosa indicano?

Semplicemente il numero che accompagna la dicitura REI altro non sono che i minuti in cui il cartongesso riesce a resistere sotto la pressione del fuoco.

In particolare la dicitura REI è indica le iniziali delle varie capacità di questo tipo di materiali:

  • Résistance: stabilità statica della struttura, che in caso di incendio non crolla.
  • Entretenir: tenuta, capacità di trattenere il fuoco di un elemento di chiusura.
  • Isolation: isolamento termico, capacità di mantenere la temperatura all’interno di un predeterminato campo.

La dicitura REI viene rilasciata da appositi laboratori autorizzati dopo aver effettuato tutte le prove del caso per accertare l’idoneità del cartongesso REI. Anche se ogni laboratorio ha i suoi metodi, la procedura base generica consiste nell’investire il materiale sottoposto ad analisi con con fiamma, il tutto all’interno di un apposito “locale”.

A causa della perfetta sigillatura di questo “locale” la temperatura riesce a salire rapidamente a temperature altissime, che superano i 1000 gradi, una volta raggiunta la temperatura di “stress” si monitorano i minuti in cui il cartongesso resiste alle fiamme.

controsoffitto rei ad arco

I vantaggi di un Controsoffitto REI

Un controsoffitto REI in cartongesso porta con se tutti i vantaggi del tradizionale controsoffitto in cartongesso, ovvero possibilità di poter dare nuove forme ai vari ambienti dell’abitazione/ufficio e di inserire elementi di arredo come i faretti led che danno un tocco di stile in più alla stanza in cui vengono installati.

In aggiunta realizzando un controsoffitto REI avrai la garanzia di un controsoffitto dalla minima conduttibilità termica, con una stabilità termostatica in ogni tipo di ambiente, anche in quelli più umidi. Insomma la resistenza termica di questo tipo di materiale non porta nessuno svantaggio rispetto al tradizionale cartongesso, semplicemente lo migliora sotto l’aspetto della sicurezza.

Le pareti in cartongesso REI 120, 90 e 60

Le pareti in cartongesso REI 120, 90 e 60 si basano come le normali pareti in cartongesso, su una portante struttura metallizzata, sulla quale viene poi applicato il cartongesso REI. All’interno della struttura si inserisce a sua volta del materiale ignifugo, in genere della lana minerale, cosi da aumentare ulteriormente l’isolamente termico, utile sia per mantenere la temperatura degli ambienti, sia appunto in caso di incendi.

Cartongesso e Pareti REI 120

Per realizzare correttamente una parete con caratteristiche di resistenza al fuoco è necessario fare riferimento ai rapporti di classificazione dei materiali usati, dove viene descritto il sistema certificato ed il suo campo di Applicazione Diretta, ovvero sono elencate le variazioni consentite che non richiedono nessun tipo di valutazione aggiuntiva da parte del professionista antincendio.